×
Verifica disponibilità

Booking on line

La cucina tipica gallurese

163-cucina-gallurese-sardegna

Per chi ama la buona cucina tradizionale ecco una rassegna di bontà gastronomiche della cucina gallurese: porcetto, zuppa, ravioli, acciuleddi e tanto altro!

Anche la Sardegna, come tutte le regioni Italiane del resto, ha la sua peculiare cucina tipica ma a differenza di altre forse ha più cucine tipiche a seconda della micro regione in cui ci si trova!

La Gallura per esempio, la regina del nord Sardegna, ha una cucina tipica prevalentemente di terra (come in generale in Sardegna) ma con specialità di mare da non sottovalutare. Si parte dal famoso porcetto che qui viene cucinato di solito allo spiedo per cinque ore e che deve essere assolutamente da latte e della zona. Da gustare insieme alla croccante cotenna per capire veramente la bontà sarda! Sempre per rimanere sulla carne tipici sono la “carri e fodda” ossia le punte di maiale con la verza, l’agnello arrosto e la pecora in cappotto.

Passando ai primi possiamo scegliere invece tra due specialità che sono la zuppa gallurese e le cozze di Olbia. La prima è una vera e propria zuppa fatta con pane raffermo, formaggio e brodo di carne mentre il secondo è un piatto marinaro da gustare come antipasto o da accompagnare con i primi. Tutte e due sono assolutamente da provare! Restando in tema di primi, in Gallura oltre la zuppa è tipica anche la pasta fresca da cui si fanno i buonissimi ravioli dolci conditi col sugo di carne e gli chiusoni ossia gnocchetti sardi ma in versione gallurese. Da non dimenticare infine ma anzi da segnalare la gustosissima (e un po’ pesantuccia ma buonissima) Mazza frissa ossia una crema fatta di panna fresca e semola.

Arriviamo infine ai dolci. Regnano sovrani i papassini famosi in tutta l’isola ma godono di grande stima dei palati le formaggelle e soprattutto le treccine di pasta fritte cosparse di ottimo miele sardo chiamate acciuleddi.